Menù

Visita la nostra città

Putignano

Putignano è conosciuta per il Carnevale più antico del mondo, per le aziende manifatturiere e per le grotte carsiche.
Prodotto tipico culinario del paese e è la “farinella”, uno sfarinato di ceci e orzo tostati con l'aggiunta di sale. Per produrre la “farinella”, tante famiglie decidevano di versare in un comune mortaio i legumi che potevano mettere a disposizione e venivano successivamente sbriciolati con un pestello di pietra.
La “farinella” è stata per tante generazioni di contadini, insieme ai fichi secchi, l'unico pranzo consumato durante i duri lavori dei campi. Veniva portata a lavoro in un sacchetto di tela detto volgarmente "u volze" ed era mangiata in polvere, accompagnata da fichi secchi, erbe commestibili, cipolle selvatiche. Anche oggi è consuetudine consumarlo miscelandolo con sughi o altri intingoli, come se si facesse la tipica "scarpetta" con il pane.

Di inestimabile valore e degno di visita, il Palazzo del Balì, costruito probabilmente nel XIV secolo dai Cavalieri Gerosolimitani e situato accanto alla chiesa di San Pietro, il palazzo deve il nome al fatto che fu dimora dei Balì fino alla prima metà del 1800, quando divenne di proprietà della famiglia dei Principi Romanazzi-Carducci e assunse le caratteristiche di palazzo nobiliare. Costituito da una fuga di sale armoniose nelle linee architettoniche, riccamente decorate e arredate con preziosi mobili, quadri, libri, arazzi porcellane, argenterie e cristallerie. Tra le tante collezioni, la più ricca è la raccolta d’armi. Cuore del piano nobile è il “Salone giallo”, un tempo luogo privilegiato della mondanità, adibito alla conversazione e a “romantiche” serate da ballo. Nel palazzo si conserva ancora parte della collezione di scarpe del Principe e in una delle stanze da bagno, stampe e prodotti di bellezza.

Se volete conoscerne la storia, passate dal museo tematico della Biblioteca Comunale, dove si trovano numerosi (ed esilaranti) esempi di pupazzi in cartapesta.
Sempre in zona, scendete sottoterra nella Grotta del Trullo, ricchissima di concrezioni dal caratteristico colore rosso.

richiedi informazioni